Gonfiore alle gambe

Il gonfiore alle gambe, può essere determinato da numerosi fattori, dai più banali sino a quelli molto più invasivi e patologici. La gravità di questa sensazione è portata soprattutto da uno stile di vita errato e se si indossano indumenti molto stretti, che vanno a compromettere ulteriormente la circolazione del sangue.

In molti casi, il gonfiore alle gambe è determinato appunto dalla scorretta circolazione del sangue e dalla presenza di vene varicose, che non riescono a far passare il sangue, mentre circola nell’organismo come apporto vitale. I rimedi per il gonfiore alle gambe, sono molteplici e si possono attuare sia in campo erboristico che medico. E’ sempre bene rivolgersi ad un esperto, prima di introdurre qualsiasi tipologia di farmaco o azione, non naturale, che prevede una diagnosi e relativa somministrazione.

I rimedi naturali

Per trattare il gonfiore, alleviandolo, sino a quando non sarà chiara la causa scatenante dello stesso è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali, che possono dare sollievo, sgonfiare le gambe e riattivare la corretta circolazione del sangue:

  • Movimento: la sedentarietà non aiuta le gambe gonfie, per questo motivo si dovrebbe fare del movimento, almeno per trenta minuti al giorno, concentrandosi sul movimento delle gambe. Si può trattare di una semplice passeggiata, di fare le scale anziché prendere l’ascensore, oppure di una corsa rigenerante. Si aiuterà così a riattivare la circolazione, aumentando il benessere delle gambe stesse.
  • Pedilivio: alla sera, dopo una giornata stancante ed dopo aver indossato indumenti e calzature – nella maggior parte dei casi – non idonee, un pediluio è un rimedio naturale distensivo, riattivatore della circolazione del sangue e utile per sgonfiare notevolmente i piedi. Il pediluvio non va fatto con acqua bollente, ma fresca in estate e tiepida in inverno. All’interno di quest’acqua, si consiglia di aggiungere alcune gocce di olio essenziale di lavanda, oppure menta oppure rosmarino.
  • Massaggi: i massaggi, professionali soprattutto, sono uno dei migliori metodi che si possono attuare, al fine di poter avere gambe molto più leggere. La compressione che si effettua durante il massaggio, dal basso verso l’alto, favorisce notevolmente la riattivazione della circolazione sanguigna ed il conseguente miglioramento dell’aspetto delle gambe. Durante l’azione, si potranno applicare oli essenziali di limone, lavanda, pompelmo oppure rosmarino.

Impacchi di tè verde: questa tipologia di tè può essere utilizzato come “infuso” e quindi bevuto, oppure come impacco. Grazie alle sue molteplici proprietà, donerà alle gambe un forte impatto benefico. Basterà utilizzare delle garze, imbevute di tè ed applicate sulle gambe, per circa trenta minuti, ogni giorno, una volta al giorno.