Come avere gambe perfette

Al di là della loro importantissima funzione, le gambe per le donne rappresentano un’importantissima “arma” dal punto di vista dell’estetica: per riuscire a valorizzarle al meglio e per prendersene cura nel modo corretto è possibile seguire alcuni trucchetti; in questa guida su come avere gambe perfette verranno illustrati tutti i segreti per mostrare degli arti inferiori più tonici, senza inestetismi, semplicemente più belle.

I segreti per avere gambe perfette

Tra i segreti per avere gambe perfette ci sono un paio di cose che possono sembrare scontate, ma che meritano comunque di essere ricordate: innanzi tutto bisogna fare attenzione a dove si mettono i piedi, visto che con delle scarpe che non fanno scivolare e con un po’ di concentrazione in più sarà possibile evitare tagli, graffi, cicatrici e lividi (che sulle pelli più chiare sono immediatamente visibili). Non bisogna trascurare la depilazione e la bellezza delle gambe, sulle quali possono essere applicati dei cosmetici: esistono prodotti che possono dare agli arti una tonalità più uniforme e omogenea (non bisogna comunque esagerare per non dare un effetto troppo irreale).

Anche l’esercizio fisico può essere di grande aiuto per raggiungere l’obiettivo delle gambe perfette: pure la semplice camminata può portare dei benefici, così come la camminata veloce, la corsa, i salti, la bicicletta, il nuoto, il ballo e le scale; per ottenere però il massimo dal proprio allenamento ci sono degli esercizi specifici: gli step (si sale con la gamba sinistra sullo scalino e poi si porta la gamba destra in avanti verso il petto, per poi ripetere l’esercizio a gambe invertite), gli squat (tonificano glutei e snelliscono le cosce: da posizione eretta e con i piedi alla larghezza delle spalle si scende piegando le ginocchia e tenendo la schiena dritta) e i lunges (per fare gli affondi si parte da una posizione eretta con le mani sui fianchi, poi si fa un passo in avanti con la gamba destra, piegando la gamba sinistra con il ginocchio che va verso il pavimento) sono i movimenti perfetti.

Cura degli arti inferiori e abbigliamento per valorizzarli

Per non far apparire le proprie gambe troppo pallide si può prendere un po’ di sole, ma non bisogna esporsi troppo ai raggi UV (e ricordatevi sempre che la protezione è importantissima). Le gambe devono anche essere ben idratate: dopo la doccia e prima di andare a dormire non sarebbe una cattiva idea utilizzare una crema idratante che aiuterà a mostrare degli arti più lisci e morbidi. Sotto la doccia invece si possono usare le spugne esfolianti, in modo da eliminare i peli incarniti e le cellule morte, ma non solo: un massaggio di questo tipo favorisce pure la circolazione sanguigna, quindi fa bene anche contro smagliature e cellulite. L’acqua della doccia non deve ma essere troppo calda.

Per superare alcuni problemi come la ritenzione idrica, la cattiva circolazione o la sensazione di pesantezza delle gambe ci si può affidare a rimedi naturali come le tisane drenanti. Infine bisogna dare la giusta importanza all’abbigliamento: oltre ai metodi descritti fino ad ora, si possono mostrare delle gambe perfette sfruttando scarpe e vestiti. Lo sanno tutti che i tacchi aiutano a slanciare la figura, ma non vanno usati troppo (e dovrebbero evitarli soprattutto coloro che soffrono di vene varicose). Via libera a gonne e shorts, mentre i pantaloni a tre quarti (sconsigliati a chi ha i fianchi larghi) e i vestiti lunghi vanno usati con attenzione, dato che potrebbero far sembrare le caviglie più grosse.