Scleroterapia

La scleroterapia è una procedura medica che si effettua, al fine di trattare e mettere a posto dei malfunzionamenti dei vasi sanguigni. Si procede con l’iniezione di una soluzione sclerosante, che provoca il collasso e la chiusura dei vasi del sangue.

Che cos’è e come funziona?

La scleroterapia è una procedura che viene effettuata da medici competenti, al fine di poter curare le malformazioni dei vasi sanguigni e – di conseguenza – delle vene varicose. Si inietta, all’interno della vena malformata o del vaso compromesso, una soluzione che provoca immediatamente la chiusura ed il relativo collasso. La soluzione è denominata “sclerosante”. A seguito della chiusura e relativo collasso, il sangue interrompe il suo flusso imboccando vie alternative e continuando la sua corsa verso il cuore, in maniera corretta.

Questo tipo di terapia, di norma, viene soprattutto effettuata per fini estetici, soprattutto per andare ad eliminare le vene varicose all’interno delle gambe che sono visibili e fastidiose. In altri frangenti, viene utilizzata al fine di andare ad eliminare non solo l’inestetismo ma anche il:

  • dolore
  • gonfiore
  • bruciore
  • crampi notturni

Quando si decide di attuare l’operazione, il medico competente sottopone il soggetto ad alcuni esami, valutando la storia clinica recente e passata e le eventuali patologia che lo accompagnano. Se l’operazione risulta essere fattibile, il soggetto dovrà prepararsi al meglio, il giorno prima della stessa, evitando di depilarsi – applicare creme o trattamenti. Questa operazione è effettuata all’interno di un ambulatorio medico e non è necessaria alcuna anestesia. La durata è di circa un’ora: 15 minuti per le iniezioni e 20 minuti per il post operatorio.

La soluzione sclerosante viene iniettata attraverso un ago molto sottile, che può essere utilizzato per la conformazione di qualsiasi vaso o vena varicosa. La soluzione è composta da sodio, glicerina ed altre sostanze non corrosive e non compromettenti, che vanno a bloccare la circolazione del sangue tramite la chiusura della vena e successivo collasso della stessa. La circolazione del sangue non viene compromessa: la stessa troverà una strada alternativa senza alcun rischio e pericolo.

Il numero delle iniezioni varia a seconda di quanti vasi o vene varicose, devono essere curate, infatti sarà il medico stesso a decretare questo passaggio, valutando da soggetto a soggetto. Al termine, il soggetto dovrà attendere circa venti minuti al fine di verificare la risposta alla terapia, se positiva o negativa. Per tre settimane non si dovrà mettere le zone trattate al sole, perchè si potrebbero formare delle macchie solari fastidiose e permanenti.